sabato 20 settembre 2008

Bardolino, il brutto anatroccolo

Il viaggio per immagini fra i Sovversivi del Gusto del fotografo Marco Salzotto, di cui ho detto nel mio precedente post, è accompagnato, in parallelo, da una serie di articoli che Michele Marziani pubblica sul proprio blog.
In particolare, le immagini bardoliniste dedicate a Matilde Poggi sono commentata da un pezzo che s'intitola: "Bardolino, il brutto anatroccolo del Garda".
Scrive Marziani: "Il Bardolino che ha tutto per piacere: rosso, fresco, giovane e autoctono. E invece è un po' la Cenerentola delle enoteche, il brutto anatroccolo delle carte dei vini. Ma basta guardarla Matilde Poggi per capire che le sue bottiglie sono come nelle favole: sono diventanti cigni e vengono già a cercarli, con la scarpetta in mano.

Nessun commento: